Questa strana cosa chiamata “indifferenza”

La gente esagera sempre o per un verso o per un altro, non so, sembra non esistere una via di mezzo.

Son l’unica a questo mondo che sta nel mezzo? Che non osanna o mette in croce tutto? Qualche volte lo faccio anche io, per carità, ho anche io le mie opinioni, che però oltre il “negativo” e “positivo”, hanno anche una terza sfumatura il “neutrale”, questa strana cosa chiamata indifferenza….
A me pare che quando si prende un argomento il resto della gente generalmente si spacca in due: o PRO o CONTRO?

E il “NON ME NE FREGA UN CAZZO” o il “DIPENDE DAL CONTESTO” come opzioni proprio vi fanno schifo? bah! rimango perplessa…

Annunci

Prospettive…

Secondo me quando ci si trova bene con uno molto più piccolo o molto più grande bisogna bene chiedersi chi è avanti o indietro….

Perché spesso si dà per scontato che è quello più piccolo a essere più maturo….ma secondo me potrebbe essere molto probabile che quello più grande è un cretino…o al massimo un 50/50…

Comunque se uno di 30 anni si trova bene con uno di 20 c’è qualcosa che non va e secondo me non vale la pena di frequentare un trentenne idiota…

MN

Non ci credo…

…ce l’ho fatta! Dopo 24 anni…
Ieri sera, tornata a casa dopo una Pasqua tranquilla escludendo i deliri dei miei nonni….dopo l’ennesima delusione avuta in questo week end da mio padre mi son decisa a parlare! o meglio a scrivere…dato che durante il giorno di Pasqua io e papà non abbiamo avuto molte possibilità per discutere e comunque non l’avrei mai fatto perché 1) essendo Pasqua non avevo voglia di nessun tipo di screzio 2) perché io non sono affatto buona con le parole sopratutto su questioni che mi vanno a pungere sui miei nervetti e sicuramente avrei rischiato di dire cose che in realtà non intendevo dire.

Quindi c’ho pensato, ho riflettuto a lungo e infine ho preso il mio caro MAC e ho iniziato a scrivere, scrivere, scrivere tutto quello che pensavo, tutto quello che sento, tutte le mie paure, tutte le mie insicurezze, tutto, tutto, tutto, tutto…..e oggi pomeriggio gliel’ho spedito tutto. Circa 6000 battute di pensieri tenuti dentro per 24 anni.

Non credevo che sarei mai riuscita a dirgli tutte quelle cose, pensavo che avrei passato tutta la vita a far finta di niente e sopportare le sue mancanze, d’altronde le ho sopportate per 24 anni. So bene che non posso cambiarlo a 50 anni, ma almeno provare a dirgli i miei sentimenti. Ora ho un po’ paura di quale sarà la sua reazione all’email. Gli spezzerà il cuore? Lo farà infuriare? O da uomo senza spina dorsale la ignorerà?

Attenderò munita di santa pazienza. [in realtà la pazienza è andata a farsi benedire….ma ci provo a farla tornare…]

MN

Voglia e non voglia.

Uff ho voglia di fare tante cose, ma non ho voglia di fare niente. Mi sento carica da una parte ma qualsiasi cosa mi viene in mente di fare non mi va, poi comunque devo studiare per l’università.

Penso che quello che più mi andrebbe di tutto sarebbe fare un bel giretto col treno con il mio ipod e le mie cuffie WESC.

Mi piacciono i treni, mi piace guardare i paesaggi che cambiano con una colonna sonora tutta personale. Mi sembra come se sul treno il tempo sia congelato e come se fosse anche un non-luogo: non sono più lì, ma non sono ancora là. E quando sono sul treno mi sembra che tutto sia possibile.

Detto questo penso di dover tornare alla realtà e affrontare che ho dei compiti da fare per l’uni, perciò devo andare.

MN